20 domande per conoscere i Setter Irlandese

1)Quali sono i motivi che la hanno orientata alla scelta di questa razza?
Ho sempre ammirato sui libri e riviste la distinzione innata di questa bella razza e nei miei desideri c'è sempre stato un futuro da allevatrice di Setter Irlandese.

2) Si è documentata prima di acquistare il suo primo Setter Irlandese o ha semplicemente seguito il suo istinto?
Naturalmente avendo "intenzioni serie", come si suol dire, mi sono documentata ampliamente su tutto ciò che riguarda questa razza ed ho, come del resto credo sia giusto, optato per il paese d'origine, rivolgendomi al più grande allevatore di quei tempi, il Sig. Mc. Keever, il cui affisso era Derrycarne, allevamento Irlandese di Dublino da cui proveniva il mio primo setter Derrycarne Paddy Boy.

3) Con quali soggetti ha iniziato?
Paddy Boy e Orma dei Diavoli Rossi sono stati i capostipiti dell'Allevamento della Mezzaluna.

4) Quale metodo di riproduzione impiega?
Il metodo di riproduzione è senz'altro mirato alla selezione sempre più studiata affinché con i giusti accoppiamenti si possa raggiungere un omogeneità che è la base di un lavoro ben fatto dall'allevatore. Sono ancora titubante per quanto riguarda la fecondazione artificiale anche perché in Italia non siamo ancora ben preparati.

5) Quali sono le problematiche di questa razza?
Non ci sono molte difficoltà nell'allevare questa razza, essendo un cane da caccia, le fattrici sono portate a crescere d'istinto, molto bene i cuccioli ed anche le più giovani mamme sembrano molto esperte fin da subito.

6) Qual'è la mole ideale per un'ottimo setter irlandese?
Questa è una dolente nota; non c'è una mole ideale, c'è uno standard che bisogna seguire il più possibile e comunque qui gioca molto l'esperienza nell'aver prodotto molte cucciolate. E' importante che il soggetto sia armonioso, elegante, ed efficiente per la sua indole venatoria anche se ormai spesso si guarda più all'estetica che la funzionalità e il nostro bel Setter Irlandese si presta a tutto ciò perché la maggior parte dei miei clienti è subito attratta dal fascino di questo cane.

7) E' possibile ottenere soggetti di grande mole e con ottimo movimento?
Come dicevo è importante selezionare gli accoppiamenti per ottenere la giusta mole. Sicuramente anche un Irlandese un pò grande è in grado di espletare le sue funzioni venatorie ed a muoversi agevolmente purché sia ben proporzionato.

8) Che importanza attribuisce alla testa?
Come in tutte le razze la testa è l'espressione concentrata della tipicità di razza; in pochissimi casì c'è mancanza di parallelismo, ma si sa il cane perfetto non esiste!!

9) Quali sono le sue attuali linee di sangue?
Ho iniziato come ho detto con le migliori linee di sangue irlandesi ed italiane, ma dopo anni si deve "risanguare" e quindi ho rinnovato fattrici e stalloni acquistando esemplari in Belgio che per ben tre generazioni mi hanno dato immense soddisfazioni sia in expo che in lavoro ottenendo risultati ben noti agli addetti ai lavori.

10) Quali sono le difficoltà nell'allevare questa razza?
Il Setter Irlandese ha bisogno di molto affetto e molta cura, ho seguito sempre tutto personalmente e smetterò di allevare solo quando ciò non sarà più possibile. Questa razza ti dà tutto ciò che tu gli dai, in ogni senso. Difficoltà? Nessuna, solo quella a rassegnarsi quando qualcuno di loro incomincia a lasciarti...

11) Ritiene Setter Irlandese un soggetto attivo nella funzione da guardiano?
O si limita soltanto ad un semplice abbaio?
E' l'unico cane da caccia che fa anche la guardia. Non abbaia molto, solo nel caso in cui c'è qualcosa che non va e questo mi sembra importante!

12) Qual'è il comportamento del Setter Irlandese al di là dell'attività venatoria?
Il comportamento del Setter Irlandese è quello di un cane in simbiosi con il padrone e se non va a caccia perché al padrone non interessa, sa comunque ben inserirsi nella vita di casa apprezzando anche un bel divano, su cui fa bella, anzi, bellissima mostra!!!

13) Che tipo di persone chiedono il Setter Irlandese?
Le persone che si orientano per un irlandese sono quasi sempre famiglie con ragazzi che vedono in lui un compagno ideale di giochi e per la sua ottima salute sanno che questa amicizia durerà a lungo.

14) Quanto spazio è necessario per un soggetto di questa mole?
La questione dello spazio è relativa; a mio avviso e per quello che ho constatato i cani in genere sono propensi a stare dove sta il padrone e l'irlandese ancor di più. Comunque specialmente nel periodo della crescita ha bisogno di aria, sole e movimento, quindi se non si ha un giardino è importante che chi gli vuole bene s'impegni a portarlo fuori spesso.

15) Come si comporta con i suoi simili?
Non ama i pastori tedeschi...chissà perché? Ma io ho in casa tredici cani e sono Setter, Bassotti, Volpini, Border Collie e saltuariamente dei cuccioloni di Dogo. Non ci crederete ma si amano tutti appassionatamente.

16) A che mese cede il cucciolo?
I cuccioli devono socializzare! E' importantissimo e ciò avviene solo se rimangono con la mamma che gli insegna a comportarsi, a giocare e ad essere disciplinati e poi devono stare con i fratellini almeno fino a 60-65 giorni di età. Io gioco, parlo e li chiamo spesso durante il giorno e socializzano anche con gli inservienti con i quali hanno subito un ottimo rapporto.

17) Il cucciolo che vende lo fa sempre scegliere al nuovo proprietario o fa lei una preselezione?
A volte le persone sono sospettose e pensano che se l'allevatore consiglia un soggetto ansichè un'altro ci sia "qualcosa sotto"; ma le persone in gamba ti dicono subito" lo scelga lei, e chi meglio di lei"?...Ed io tutta contenta li assecondo.

18) Il probabile acquirente è sempre quello giusto per convivere con questa razza?
Gli acquirenti di cani sono una razza a parte e sapete perché? Sono convinti di sapere tutto. Raramente affido i miei cani a persone così, anch'io con "quasi una certa età"!!! ho ancora molto da imparare e perciò sarebbe bene diffidare dei saccenti.

19) Qual'è il suo tipo ideale di Setter Irlandese e come pensa di ottenerlo?
Il mio tipo ideale di Setter Irlandese? Non amo i cani che somigliano ad altre razze, un pò afgani, un pò bretone, un pò inglesi, un pò gordon. L'irlandese deve essere e sembrare un Irlandese e basta, come ci insegna lo standard!!!

20) Collabora con altri allevatori per la selezione della razza?
E' decisiva la collaborazione con altri allevatori per un'infinità di motivi: può essere utile uno scambio di vedute ma in Italia credo di essere l'unica ad averlo fatto. Non si deve peccare di presunzione, attingere dalle esperienze altrui non può che giovare e se si è umili, credete si ottengono ottimi risultati. Se uno sfogo mi è consentito, da vera appassionata, diamoci da fare per questa razza. In Italia siamo ultimi a livello Europeo a causa di beghe, favoritismi, invidia. Tutto si fa, meno che amare questo meraviglioso cane.

 

 

 

 

 

 

 

 


 

,